info@portoseguroeditore.it

Il pentagramma insanguinato

Autore: Lino Sironi

ISBN:9791254920121
Copertina flessibile;
Pag. 144

13,21

Descrizione

A Siena, in pieno centro, in un’afosa giornata di fine luglio viene ritrovato il cadavere di un uomo ucciso con un colpo di pistola alla testa. Da questa morte inattesa e imprevedibile si svilupperà un’indagine che via via assumerà contorni sempre più sfocati. Tutti gli indizi raccolti dagli inquirenti fanno pensare a un’esecuzione. A rendere l’indagine ancora più contorta e oscura sarà la presenza di un foglietto, trovato accanto al morto, con sopra disegnato un pentagramma e delle note ben precise. Il commissario Giannini, a capo delle indagini, si convincerà che quelle note celano un messaggio preciso e che l’assassino ha volutamente lasciato quel rigo musicale… Riusciranno il commissario e gli inquirenti a incastra-re il colpevole e a risolvere l’enigma del pentagramma? Una storia violenta e straziante si cela dietro i misteri de Il pentagramma insanguinato, un giallo che ci spinge a domandarci cosa siamo disposti a fare per difendere e ricordare le persone che amiamo.

LINO SIRONI è nato a Lecco nel 1953 e vive a Merate. Si divide tra due grandi passioni: la musica in quanto polistrumentista (avendo studiato batteria, basso e chitarra) e la scrittura. Ha iniziato a occuparsi di giornalismo nel 1981 in una radio privata in qualità di redattore sportivo. Nel 1986 è passato alla carta stampata e ha collaborato con il Giornale di Merate, La Gazzetta di Merate e La Provincia di Lecco. Attualmente è addetto stampa per una società calcistica di Merate.

8 recensioni per Il pentagramma insanguinato

  1. Silvia

    Piacevole e sorprendente.
    Ho letto questo libro in tempo record.
    Davvero di facile lettura, sono riuscita ad apprezzarlo completamente. L’ entusiasmo mi ha accompagnata fino alla fine.
    Sono contentissima di averlo letto.
    Lino Sironi sei stato una vera sorpresa. Geniale l’idea dei pentagrammi che legano la storia dall’inizio alla fine.
    Top scoprire il finale, che non mi sarei mai immaginata.
    Grazie per le emozioni che mi hai regalato, soprattutto durante il racconto del testimone….qui mi è scesa pure la lacrima.
    Questo libro ti fa riflettere su come le emozioni che si provano, possano essere davvero molto intense e influenzare le nostre azioni.
    Completamente soddisfatta di questa lettura! Non vedo l’ora del tuo prossimo libro!

  2. angelo ripamonti

    Avvincente trama. In nessun punto l’autore lascia intuire la soluzione se non far lavorare di fantasia anche il lettore che rimarrà entusiasta dell’epilogo. Si legge tutto d’un fiato. Umanamente condivido la decisione di vendetta adottata considerati i buchi legali. Ha comunque una significativa, delicata impronta morale e sentimentale. Bella impaginazione e carattere ideale per la lettura.

  3. Letizia

    Libro eccezionale, trama travolgente, lettura scorrevole e avvincente! Letto in 2 giorni. Oltre al lato thriller, da apprezzare gli spunti morali su cui l’autore ci porta a riflettere.
    Consigliatissimo!

  4. Danilo

    Intrigante e avvincente trama con finale sorprendente e per nulla scontato. La lettura è stata piacevole per la scorrevolezza e il racconto mi ha talmente preso che mi sono fatto trascinare dal ritmo degli accadimenti e letto senza interruzioni. Un epilogo inaspettato che ci conduce a una attenta riflessione sugli aspetti della “giustizia”.

  5. antonella

    Avvincente gia dal titolo, trama poi ben congeniata con il particolare del rigo musicale che suggerisce interpretazioni e passi sucessivi, fino all’insolita e inattesa soluzione. Soluzione che pone al lettore una pesante domanda….Scrittura chiara, composta, come i personaggi protagonisti dell’indagine…..empatia per tutti gli altri protagonisti del giallo.

  6. Marialuisa

    Libro di piacevole lettura. Di pagina in pagina sempre più avvincente e con un finale per niente scontato. Si legge quasi senza interruzioni , diventando così una bella pausa fuori dal quotidiano.

  7. raffaella foletti

    Lettura avvincente, ti tiene attaccato finché non lo finisci, ti entrano nel cuore i protagonisti e ti sembra di vedere con i tuoi occhi gli scenari e le situazioni. Sembra che lo scrittore sia proprio un senese, e invece vive in Brianza. C’è molto studio dietro una scrittura che pure risulta fresca e spontanea. Curioso il colpo di scena, che si presenta in modo inusuale rispetto ai soliti gialli. E poi ci sono tanti spunti di riflessione, in così poche pagine, e c’è tanta umanità: ci sta pure una lacrima. Proprio bello.

  8. Maria Anzani

    Geniale l’idea di usare un pentagramma come indizi che potrebbero portare alla soluzione. Ritmo incalzante, di face lettura e che si legge tutto d’un fiato. sorprendente anche il finale dove è l’ assassino ad autoaccusarsi. Mi sembra sia stata data scarca importanza alle donne. Per essere il primo libro l’autore è stato bravissimo anche per quel tocco di umanità che non guasta mai. Ottimo

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Categorie

Prodotti correlati