info@portoseguroeditore.it

All'origine del tradimento

Autore: Gianluigi Fiamminghi

ISBN 9791254921074
Copertina flessibile;
Pag. 178

14,25

Descrizione

Nell’inespugnabile castello di Figline vivono Veronica degli Azzi e Jacopo Ubertini, due giovani che appartengono a famiglie rivali: quella della ragazza è di parte guelfa, mentre quella del ragazzo di parte ghibellina. Fra i due nascerà un tenero sentimento d’amore, ma il momento storico renderà difficile viverlo appieno e con serenità. Siamo infatti alla metà del XIII secolo, nel momento in cui le due parti si contendono aspramente il predominio sui territori toscani. Di pari passo viene narrata la storia del castello, che ha una posizione strategica per Firenze: luogo dalle mura apparentemente invalicabili, i suoi cittadini sono famosi per essere leali più alla moneta che agli ideali. Un intreccio di amore e interessi che restituisce al lettore la frammentazione politica e sociale di quegli anni, ma anche un sentimento che va al di là delle fazioni e delle difficoltà. 

Gianluigi Fiamminghi è nato e vive a Figline Valdarno (FI). Appassionato di materie umanistiche fin dal liceo nonostante gli studi di ragioneria, lavora presso la Misericordia della sua città e continua a coltivare il suo interesse per la storia, soprattutto locale.  

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “All’origine del tradimento”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Categorie

Prodotti correlati