In offerta!

Stella

(1 recensione del cliente)

14,90 12,50

Autore: Arianna Andreoni

ISBN: 9788855461672
Copertina flessibile;
Pag. 179

Descrizione

Una mattina di metà settembre, una numerosa famiglia di contadini trova una bambina abbandonata nel proprio casolare: così inizia la storia di Stella. Dalla prima infanzia all’età adulta, dalla campagna pisana al manicomio di Maggiano, il racconto della sua vita è scandito dagli affetti, dalle amicizie, dalle ambizioni e dalle difficoltà che incontra. Proprio nel luogo e nel momento di più profonda solitudine, la ragazza sembra trovare una via di uscita al suo male dell’anima.
Stella è la protagonista di un destino inclemente, determinata a ribaltare il buio che la circonda nella speranza di riuscire a vedere di nuovo i fiori, come le donne libere di Maggiano. 

Arianna Andreoni ha 22 anni e vive a Vecchiano. Studia giurisprudenza all’Università di Pisa e ha da sempre la passione per la lettura, il cinema e il racconto. Sogna di diventare un avvocato ma con in borsa sempre il block notes per appuntarsi nuove storie. 

1 recensione per Stella

  1. Anita

    Il romanzo presenta al lettore un delizioso quadretto campestre, nel piccolo borgo di Vecchiano, e una Pisa di metà Novecento animata dalla vita universitaria, dai cinema e dai teatri. Contrapposto a questo scenario, l’orrido manicomio di Lucca spezza l’andamento della trama e precipita la protagonista in un burrone di paure che dovrà affrontare, ma non da sola: amici, familiari, il buon dottor Martini, l’infermiere Gino e Marco, un paziente in via di guarigione, sono personaggi secondari nella storia di Stella, ma fondamentali per aiutarla a uscire dal suo sconforto psicologico, accompagnandola nella ricerca della serenità.
    Lo stile narrativo è decisamente scorrevole, sia per il rapido susseguirsi degli eventi che per la semplicità dei dialoghi; i Cecchi regalano al lettore una vera e propria testimonianza della vita nel contado pisano nella seconda metà del ‘900.
    Spaccati tragici e comici si alternano a raccontare le vite quotidiane di persone comuni, unite da un destino ordinario che si dirama per vie straordinarie: il ’68, le rivolte studentesche, le donne in carriera, la considerazione dei “malati di mente”… ogni avvenimento del racconto narrato dalla bella penna di Arianna è ben contestualizzato, con numerosi riferimenti alla cultura di massa che aiutano il lettore a calarsi nella storia… e nella Storia.
    Il libro, edito dalla Porto Seguro Editore, è di circa 180 pagine, quindi lo consiglio anche ai lettori più svogliati, perché si legge in un lampo.

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *