In offerta!

I giorni che ho perso

(4 recensioni dei clienti)

14,50

Autore: Alessandro Bellomarini

ISBN: 9788855462099
Copertina flessibile;
Pag. 262

COD: 9788855462099 Categoria: Tag: ,

Descrizione

I giorni che ho perso è la storia di un’amicizia profonda, capace di sopravvivere a tutto. Racconta di Giony, Ermes e Morena, dell’estate del 2006, delle loro diversità e del loro legame indissolubile. Racconta di violenza, malattia, sopravvivenza e rinascita. La notizia della morte di Morena porterà i due amici a rivivere ricordi ed emozioni lontane, accompagnando il lettore in un tormentato e profondo viaggio tra il presente e il passato, fino alla scoperta di come la morte sia non una semplice fine, ma la più grande possibilità per ricominciare. 

Alessandro Bellomarini, classe 1988, scrittore, poeta, sceneggiatore, paroliere e produttore esecutivo. Ha pubblicato diverse raccolte di poesie, sceneggiature cinematografiche, commedie teatrali e romanzi. Co-fondatore, insieme a Daniele Volante, dell’etichetta discografica Scuderia Musicale 

4 recensioni per I giorni che ho perso

  1. Claudia

    Ho letto “I giorni che ho perso”. Una narrazione fresca e fluida. Storia coinvolgente e personaggi vividi e reali. Davvero eccellente!

  2. Claudia

    Ho letto I giorni che ho perso”. Una narrazione fresca e fluida. Storia coinvolgente e personaggi vividi e reali. Davvero eccellente!

  3. Lucia

    Questo romanzo è una prova convincente della capacità narrativa e poetica dell’autore.
    Una storia di amicizia e di formazione attraverso la riflessione sui temi dell’adolescenza.
    La vicenda è interessante, non banale, capace di affrontare argomenti molto seri come la violenza e la morte, senza retorica, ben organizzata, con personaggi ben caratterizzati psicologicamente, nei quali confluisce probabilmente anche l’esperienza di un autore giovane.
    Diversi i passaggi poetici. “Per perdersi ci vuole un attimo, ma ritrovarsi è l’eternità” E’ un esempio ma ce ne sono altri, ispirati via via dalle diverse situazioni.
    Scorrevole e coinvolgente fino all’ultima pagina.

  4. GIOACCHINO

    Un romanzo gradevolissimo ed una piacevole conferma per un autore non ancora conosciuto al grande pubblico ma che ha già dimostrato, in sue precedenti pubblicazioni, la sua vena geniale di narratore. Una lettura certamente da consigliare. E’ la storia, struggente di un’amicizia incrollabile tra tre ragazzi, diversi tra loro ma indissolubilmente uniti dalla necessità di condividere il maggior tempo possibile della loro vita. L’autore scava con sensibilità nei sentimenti più profondi dei protagonisti. Il filo narrativo è particolarmente accattivante. I flash back tra due periodi della loro vita conferiscono alla storia un ritmo incalzante e coinvolgente che non permette soste nella lettura fino all’ultima pagina. La storia si pervade di grande malinconia in un crescendo di tensione emotiva con venature thriller in cui affiorano inconfessabili segreti e spaventose violenze subite. E’ un consiglio: Buona lettura.

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *